5 Strategie (che non sono SEO) per portare traffico al vostro sito

Non è una novità che riuscire ad indirizzare l’attività on-line verso il proprio sito web rappresenti un elemento chiave, per misurarne il successo ed aumentare i guadagni.

D’altra parte, se le persone non visitano la vostra attività on-line sarà altrettanto sicuro che non potranno nemmeno fare acquisti e/o richiedere i servizi che la vostra azienda offre al pubblico.

Sarà forse per questo motivo, quindi, che nel 2018 tutte (o quasi) le aziende con un sito web, magari di e-commerce, hanno puntato sui servizi SEO (ottimizzazione del motore di ricerca) per incrementare il loro traffico internet.

Ora bisogna ricordare che SEO rappresenta una strategia di crescita “digitale” molto efficace. Il solo motore di ricerca Google ha assorbito (e smistato) il 72%  del traffico di ricerca globale verso siti internet dello scorso anno (2017), secondo quanto riportato da Net Marketshare.

seo-logo

In ogni caso, con la crescita di internet e la conseguente lotta tra le principali aziende per conquistare la posizione No. 1 per la stessa parola-chiave, la guerra per riuscire ad ottenere una visibilità adeguata resta molto accesa. Anche per questo motivo può essere interessante esplorare altre strade  per aumentare il traffico sul proprio sito, a totale beneficio del proprio brand.

Innanzitutto, prima di studiare una nuova campagna di web-marketing, occorre avere dei dati certi sul traffico attuale. L’uso di strumenti come Google Analytics e SEMRush è fondamentale per determinare da dove proviene il traffico, da quanti utenti visitano il sito, quali siano le pagine ed i contenuti più graditi, quando abbandonano il sito per dedicarsi a qualcun altro.

La conoscenza di questi elementi sarà essenziale per creare una strategia migliore e più efficace, aumentando il numero dei visitatori e, quindi, di potenziali clienti.

Ecco, dunque, cinque strategie che possono far crescere il traffico web del vostro sito.

Continuer la lecture de « 5 Strategie (che non sono SEO) per portare traffico al vostro sito »

Le piattaforme di pubblicazione: la soluzione Crowdfire.

L’elemento principale di innovazione nella comunicazione web per le imprese, degli ultimi anni, è stato senza dubbio il ruolo conquistato dai social media.

Il tradizionale sito web aziendale/professionale ha progressivamente perso centralità nella strategia di promozione delle attività imprenditoriali.

website vs. social media
website vs. social media

La presenza di molti canali social, ognuno con caratteristiche proprie uniche e destinate ad esigenze specifiche, obbliga ad un’attività incessante di distribuzione dei propri contenuti, creando non pochi problemi gestionali a chi se ne deve occupare.

Per questo motivo sono nate le piattaforme di pubblicazione, strumenti che consentono di gestire la comunicazione on-line delle aziende in maniera più efficace e veloce. Continuer la lecture de « Le piattaforme di pubblicazione: la soluzione Crowdfire. »

Facebook: cosa sta cambiando negli algoritmi di pubblicazione. Per davvero.

Pochi giorni dopo aver decretato il ritorno alla precedenza agli amici negli aggiornamenti di stato (a detrimento delle Pagine), Facebook annuncia una nuova modifica ai parametri del newsfeed.

Facebook ha deciso di affidarsi alla risposta degli utenti per favorire i media « informativi, locali ed affidabili » secondo le valutazioni degli internauti. Continuer la lecture de « Facebook: cosa sta cambiando negli algoritmi di pubblicazione. Per davvero. »

Google troppo curioso? ecco come evitare di essere tracciati

L’ ad-tracking di Google è diventato troppo intrusivo per i vostri gusti?

Un paio di suggerimenti per evitarlo.

Da un po’ di tempo, Google può combinare insieme tutte le informazioni che rileva dai nostri account Gmail, YouTube ed ogni altra applicazione, comprese quelle relative ai dati di identificazione personale, con quelle delle nostre abitudini di navigazione sul web, che vengono raccolte utilizzando Double Click.
Tutto questo è diventato “normalità” da circa un anno, quando Google ha inserito alcune piccole modifiche alla sua privacy policy.

Continuer la lecture de « Google troppo curioso? ecco come evitare di essere tracciati »