Le piattaforme di pubblicazione: la soluzione Crowdfire.

L’elemento principale di innovazione nella comunicazione web per le imprese, degli ultimi anni, è stato senza dubbio il ruolo conquistato dai social media.

Il tradizionale sito web aziendale/professionale ha progressivamente perso centralità nella strategia di promozione delle attività imprenditoriali.

website vs. social media
website vs. social media

La presenza di molti canali social, ognuno con caratteristiche proprie uniche e destinate ad esigenze specifiche, obbliga ad un’attività incessante di distribuzione dei propri contenuti, creando non pochi problemi gestionali a chi se ne deve occupare.

Per questo motivo sono nate le piattaforme di pubblicazione, strumenti che consentono di gestire la comunicazione on-line delle aziende in maniera più efficace e veloce. Continuer la lecture de « Le piattaforme di pubblicazione: la soluzione Crowdfire. »

Facebook: cosa sta cambiando negli algoritmi di pubblicazione. Per davvero.

Pochi giorni dopo aver decretato il ritorno alla precedenza agli amici negli aggiornamenti di stato (a detrimento delle Pagine), Facebook annuncia una nuova modifica ai parametri del newsfeed.

Facebook ha deciso di affidarsi alla risposta degli utenti per favorire i media « informativi, locali ed affidabili » secondo le valutazioni degli internauti. Continuer la lecture de « Facebook: cosa sta cambiando negli algoritmi di pubblicazione. Per davvero. »

Google troppo curioso? ecco come evitare di essere tracciati

L’ ad-tracking di Google è diventato troppo intrusivo per i vostri gusti?

Un paio di suggerimenti per evitarlo.

Da un po’ di tempo, Google può combinare insieme tutte le informazioni che rileva dai nostri account Gmail, YouTube ed ogni altra applicazione, comprese quelle relative ai dati di identificazione personale, con quelle delle nostre abitudini di navigazione sul web, che vengono raccolte utilizzando Double Click.
Tutto questo è diventato “normalità” da circa un anno, quando Google ha inserito alcune piccole modifiche alla sua privacy policy.

Continuer la lecture de « Google troppo curioso? ecco come evitare di essere tracciati »

Ricerca Lavoro: come i Social Media possono aiutarvi (o danneggiarvi…)

Oggi i Social media sono un elemento chiave nel processo di ricerca del lavoro.

Siti come Facebook, Twitter, LinkedIn e Google+ permettono a chi assume o affida un incarico di avere una visione più ampia di chi siete al di fuori dei limiti di un CV, di una cover letter oppure un colloquio.

 

Allo stesso tempo, offrono a chi è alla ricerca di lavoro una conoscenza più approfondita delle società a cui si è interessati, permettono di restare in contatto con chi ci offre lavoro nel presente (oppure l’ha fatto in passato) ed avere informazioniin tempo reale sulle nuove opportunità che si presentano.

 

Questi sono probabilmente i motivi per cui la metà di chi cerca un lavoro è attiva quotidianamente sui social network  e più di un terzo di chi assume li utilizza nel proprio processo di selezione.

 
 

Continuer la lecture de « Ricerca Lavoro: come i Social Media possono aiutarvi (o danneggiarvi…) »